Ciao nonno…

Buongiorno, amici. Sono Elena.

Mercoledì sera, il 23 febbraio, è successa una cosa bruttissima: il nostro nonno paterno, detto Gegno, è mancato. Stava bene, tutto sommato… Aveva i suoi problemi, ovviamente, e novant’anni sulle spalle, ma aveva anche un fisico forte, nonostante avesse fumato tantissimo fino a due anni fa e non si fosse curato mai abbastanza della sua salute. Era un operaio e contadino, nato da una famiglia di contadini, e viveva in campagna in una casa vicino alla nostra. Adesso è rimasta la nonna che non sta molto bene per problemi generali e per il fatto che non ricordi le cose. Questo avvenimento, però, l’ha turbata molto, anche se non capisce molto bene cosa, di fatto, sia accaduto, ma sa di aver perso una persona importante (hanno trascorso più di sessant’anni insieme, tra gioie e dolori, litigi e bei ricordi) e questo le ha confuso ancor di più le idee. Lei vive con il nostro zio non sposato.

Quella sera ero a cena con il mio fidanzato dalla sua famiglia e ho sentito vibrare per caso il cellulare appoggiato su un mobile (da un anno a questa parte è costantemente silenzioso perché la suoneria mi infastidiva, non chiedetemi perché, non saprei darvi una risposta); era mia madre, ma quando ho risposto ho sentito la voce di mia sorella che mi diceva: “Passami Matteo che devo parlargli”. Ammetto che quella frase mi abbia lasciata un po’ perplessa, ma ammetto anche di non aver sospettato minimamente che, di lì a poco, Matteo mi avrebbe comunicato una notizia del genere. Il cuore del nonno aveva smesso di battere di punto in bianco, dopo che mio padre gli aveva tolto il piatto di ravioli e lo aveva fatto coricare a letto. A nulla è servito il massaggio cardiaco e l’arrivo della Croce: il nonno ci aveva già lasciati. L’unica consolazione è stata che lo abbia fatto nel suo letto e che forse non abbia sofferto. Io ci sono rimasta male, prima di riprendermi dalla notizia e di tornare a casa mia con Matteo ci ho messo un po’ e ho trovato il nonno già vestito con un abito elegante che giaceva sul suo letto.

Venerdì 25 c’è stato il funerale e sono venute tantissime persone, così come al rosario della sera precedente. Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato e anche chi ha speso qualche parola per le condoglianze.

Adesso ci resta solo la nonna paterna, Tina. I nonni materni Rina e Ninni se ne sono andati un po’ di anni fa. Siamo sempre state molto attaccate a tutti i quattro nonni, ci hanno sempre voluto bene e ci hanno insegnato un sacco di cose, ma soprattutto i valori dell’amore e del rispetto.

La vita continua, dicono. Aveva 90 anni, dicono… Ma io dico che poteva avere novant’anni o poteva averne centodieci che il dolore forte lo provo lo stesso e nessuno può alleviarmelo dicendomi che “a novant’anni la sua vita se l’è vissuta”… Certo, è vero, c’è chi non arriva a quell’età, ma non si è mai pronti a perdere qualcuno a cui si tiene. Se gli altri sono abituati a perdere le persone con leggerezza, beati loro… devo dire questo? Scusate lo sfogo, ma a volte ti vengono dette cose del genere, quando perdi qualcuno. Non siamo tutti uguali e ognuno reagisce a proprio modo: io sono molto sensibile e non voglio farmene una colpa.

Voglio ricordare i miei nonni quando stavano bene, quando ero bambina e quando festeggiavamo i compleanni tutti insieme. Questi ricordi vivranno per sempre nel mio cuore.

Elena

39 risposte a "Ciao nonno…"

Add yours

  1. Hai ragione, non importa se aveva 90 anni, non c’è mai un’età giusta per morire, né per essere pronti alla perdita di una persona cara. In questi casi l’unica cosa che può consolare è il fatto, come dici tu, che sia morto nel suo letto, e probabilmente non abbia sofferto. I ricordi che avete dei vostri nonni non vi lasceranno mai, te lo posso assicurare, anch’io ricordo ancora tutte le persone che hanno reso bella la mia infanzia, anche se non ci sono più da tanto. E diventeranno sempre più preziosi e più felici con il tempo che passa. Un abbraccio di cuore.

    Piace a 2 people

  2. Ciao Elena. Mi dispiace tanto per la vostra perdita. Vi mando un grandissimo abbraccio pieno d’affetto e vi faccio le mie più sentite condoglianze. È sempre durissima perdere qualcuno che ci è caro, soprattutto quando succede all’improvviso come è successo a vostro nonno.
    ❤️

    Piace a 1 persona

  3. Non ci sono parole e, per dire le solite frasi di circostanza che tu stessa hai nominato, a volte è meglio un’abbraccio, un mi dispiace tanto o, più semplicemente tacere. Ognuno vive e affronta il lutto per una mancanza importante a modo suo e hai/avete il diritto anche al vostro sfogo, perché il vostro adorato nonno non era un numero, un 90 scritto su un pezzo di carta, era una parte importante di voi e lo sarà per sempre… Io vi capisco più di quanto possiate immaginare e vi abbraccio forte forte. 😔❤️

    Piace a 1 persona

  4. Cara Elena, capisco benissimo quello che provi, e che dolore immenso abbia lasciato la perdita di tuo nonno in te, Laura e nella vostra famiglia. Leggere questa notizia ha fatto rinascere in me tutta una serie di emozioni che, vuoi o non vuoi, non se ne andranno mai. Hai ragione quando dici che non importa l’età che una persona abbia, perché il vuoto che lascia nel proprio cuore sarà sempre incolmabile. Io ne so qualcosa, te l’assicuro. 🙂 La cosa bella è che fino all’ultimo ha avuto accanto a sé le persone che gli hanno smpre voluto bene, e questo è molto importante. Ti mando un caro abbraccio ❤

    "Mi piace"

  5. Cara Elena, mi dispiace moltissimo per la vostra perdita. Le mie più sentite condoglianze a te e a Laura. Hai ragione, non si è mai preparati alla perdita delle persone care, nemmeno se fossero ultacentenarie. Ci tengo a dirti queste cose perché sono una persona come te molto sensibile. In questo periodo ho subito anche io una perdita molto importante, il mio mondo non è più lo stesso, mi sembra che tutto si stia sgretolando. Un abbraccio forte

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: