Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

“Storia perfetta dell’errore” di Roberto Mercadini

Buongiorno, amici!
Sono Elena e oggi vi farò scoprire un libro molto bello che mi è stato dato in prestito dal cognato del mio fidanzato. Mi ha detto che essendo che a me piace molto leggere, si sentiva di consigliarmi questo titolo.

Ho scoperto che Roberto Mercadini è uno youtuber molto seguito, credo infatti che sia conosciuto da tanti di voi. Per me, invece, è stata tutta una novità.

Il libro in questione è molto originale, sia dal punto di vista stilistico che per le numerose nozioni storiche, bibliche e di cultura generale, spiegate in modo molto chiaro e con un linguaggio alla portata di ogni lettore, il che ha reso tutto ancora più interessante.

Si tratta di un susseguirsi di “storie nelle storie” con una cosa in comune: l’errore.

Ma cerchiamo di capirlo meglio leggendo la trama.

Siamo tutti nati da cose imperfette. Siamo tutti incerti, in equilibrio precario. Qualsiasi bellezza di cui possiamo risplendere è scavata dentro questa fragilità.” Pietro Zangheri, paleoantropologo, ama la precisione. Che si tratti di organizzare una cena o di datare un reperto preistorico, non vuole che nulla sia lasciato al caso. Ama anche le imprese difficili, e infatti sogna di superare il temutissimo esame per l’ottavo dan di kendo. Infine, ama Selene, una giovane traduttrice che ha gli occhi neri e sembra fatta di fuoco: lui progetta, lei scombina; lui misura ogni gesto, lei gioca solo d’istinto; lui tace e riflette, lei si accende e divampa. Quando Selene scopre di soffrire di un disturbo che la rende ancora più imprevedibile, fugge lontano, convinta che Pietro, ossessionato dalla perfezione, non possa stare accanto a una come lei. Non sa che il suo uomo ha il cuore saldo e paziente, e ha già un piano per riconquistarla: le racconterà le storie degli “errori” più meravigliosi di sempre. Come quello di Galileo, che puntando il cannocchiale nella direzione sbagliata è riuscito a vedere la Luna; o quello di Michelangelo, che ha dato vita al suo David da un blocco di marmo bozzuto e scadente. Dagli errori genetici, motore dell’evoluzione, a quelli umanissimi che ogni giorno ci fanno cadere, rialzare, perdere e innamorare, Roberto Mercadini trova il modo più tenero e delicato per ricordarci che è proprio dal caos e dall’imperfezione che nascono le cose più belle.

L’autore, in un suo video, spiega la copertina e, nel dettaglio, il personaggio con le ali sulla bici con le ruote quadrate. Una serie di errori “buoni” che sono stati fondamentali per l’evoluzione del mondo.

Si tratta di una storia con all’interno altre storie, come ho scritto in precedenza, e questo espediente mi è piaciuto molto.

Il libro si legge in poco tempo e ve lo consiglio, tra una lettura e l’altra, perché vi terrà sicuramente compagnia.

Elena

Pubblicità

2 risposte a "“Storia perfetta dell’errore” di Roberto Mercadini"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: