Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

“La casa delle anime” di Elena e Laura Canepa (Terza Puntata)

Hai perso le puntate precedenti? Clicca qui:

“La casa delle anime” di Elena e Laura Canepa (Prima Puntata)

“La casa delle anime” di Elena e Laura Canepa (Seconda Puntata)

«Oh, andiamo, smettila di spaventarmi, non è il momento.» Vivian tastò la superficie della parete e sfiorò qualcosa di freddo. Le sue dita rimasero impigliate in una corda filacciosa.

Si soffermò a pensare: non ricordava di aver notato nulla del genere. Anzi, era certa che non ci fosse stato nulla del genere nemmeno pochi istanti prima.

Un lampo illuminò per un istante la stanza che le permise di vedere ciò su cui aveva poggiato la mano.

Stava toccando un volto pallido, come senza vita, con i bulbi oculari più scuri del buio che si era creato in quell’angusta casa. Cercò di ritrarsi in uno scatto, ma non ci riuscì.

Le dita di Vivian erano imprigionate in una fitta e intricata rete di capelli.

Era una donna, il volto contratto in un ghigno, che le afferrò il braccio e strinse forte. Vivian si dimenò e arretrò, andando a sbattere con la schiena.

Una salda stretta si chiuse sulle sue spalle. La ragazza urlò con tutto il fiato che aveva e tentò in ogni modo di liberarsi da quella morsa che la attanagliava.

«Ehi, Viv, calmati, sono io! Che ti prende?» fece Mike in tono serio, cercando di sovrastare gli strilli della compagna.

«Una donna, Mike! C’è una donna!»

«Una donna, che stai dicendo?»

«Ti sto dicendo che c’è una donna in questa stanza.»

Mike illuminò ogni angolo con la torcia del suo cellulare. Le ombre striate sulle pareti continuavano a deformarsi al passaggio del flebile fascio di luce.

«Qui non c’è nessuno, Viv» fece il marito grattandosi la testa.

«Mike, ti dico che c’era una donna. Non era normale però… sembrava morta!»

«Viv, sei impazzita? Come faceva ad esserci una donna? Sei stata al freddo per troppo tempo; ho trovato della legna, ma prima dovremo far partire il generatore se vogliamo vedere qualcosa.»

«Non mi credi, Mike?» domandò con ira.

«Certo che ti credo tesoro, ma adesso stai calma. Tornerò in cantina per riattivare la corrente.»

«No!» strillò Vivian in preda al panico.

«No? Come pensi di resistere qui dentro al freddo e al buio?»

«Verrò con te questa volta» esclamò Vivian con tono secco.

Scesero le scale facendo molta attenzione. Mike dava istruzioni alla giovane su dove mettere i piedi e dove tenersi aggrappata usando la scarsa luce del suo cellulare.

La cantina, maleodorante e umida, era un ambiente lugubre che rese Vivian molto nervosa. L’uomo non impiegò molto a far partire il generatore e in un attimo le lampade tornarono a ronzare.

«E luce fu!» sorrise vittorioso.

I due nuovi abitanti si sistemarono davanti al focolare e Vivian riprese colore. Un caffè fumante fu provvidenziale e anche la pioggia sembrava essersi calmata.

«Te lo giuro Mike, ho visto una donna prima ed era… beh, spaventosa!»

«Ancora con questa storia, Viv? Non pensi di esserti fatta condizionare un po’ troppo?» fece il marito con un filo di irritazione nella voce.

Lei, con rabbia, si diresse verso la camera da letto. «Sei libero di non crederci. Io e te non abbiamo più niente da dirci per questa sera.»

CONTINUA…

“La casa delle anime” di Elena e Laura Canepa (Quarta Puntata)

La casa delle anime: Copyright 2021 © Elena e Laura Canepa – Tutti i diritti riservati

Foto di PublicDomainPictures da Pixabay 

36 risposte a "“La casa delle anime” di Elena e Laura Canepa (Terza Puntata)"

Add yours

  1. Ok, sto già adorando Mike e Viv, mi spiace per lui, ma ha perso l’occasione di darle un paio di sberle per farla riprendere! x°D
    Scherzo. ^_^
    Comunque continua a essere molto intrigante, che bello vedere che siete tornate a scrivere, brave fanciulline belle! ❤

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: