Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

“La sorella perduta” di Dinah Jefferies

Buongiorno a tutti! Sono Elena e ho appena finito di leggere “La sorella perduta” di Dinah Jefferies. E, notate bene, il titolo è lo stesso dell’ultimo volume della saga delle sette sorelle di Lucinda Riley in uscita l’11 maggio (ne parlo qui), ma qui si tratta del romanzo di Dinah Jefferies.

Ho letto quasi tutto di Dinah Jefferies, mi manca solo “La separazione” (per il quale ho fatto una faticaccia a reperire il cartaceo, ma ve lo racconterò in futuro) e mi è sempre piaciuto il suo modo di descrivere le ambientazioni orientali e le storie di amori passionali e sempre coinvolgenti.

Un ringraziamento particolare al mio gatto che si è pazientemente prestato per fare la foto…😂

ꕥ⭒ღ❀☼∘ Trama ∘☼❀ღ⭒ꕥ

1930. Belle Hatton si è imbarcata verso un’eccitante nuova avventura lontano da casa.
Si esibirà con la sua splendida voce in un hotel in Birmania dove la attendono notti scintillanti e sofisticati ammiratori. La sua vita sarebbe perfetta, se l’ossessione per un mistero del passato non continuasse a tormentarla.
Alla morte del padre, infatti, Belle ha trovato un ritaglio di giornale di giornale tenuto nascosto per venticinque lunghi anni. Nell’articolo si parla di come gli Hatton fuggirono da Rangoon alla morte della loro bambina, Elvira.
Belle desidera scoprire cosa accadde alla sorella che non sapeva di avere, ma quando inizia a fare domande i pettegolezzi e le maldicenze sembrano rendere molto difficile la strada verso la verità.
Soltanto Oliver, uno scanzonato giornalista americano, si offre di aiutarla. Ma qualcosa le dice che non può fidarsi di lui… Mentre le rivolte esplodono e la fitta rete di bugie comincia a farsi più pressante, Belle riuscirà a capire a chi può concedere la sua fiducia?

ꕥ⭒ღ❀☼∘

Dinah Jefferies è sempre riuscita ad appassionarmi alle sue storie, ma qui non mi sono sentita molto coinvolta per quasi tutta la narrazione. Sono entrata in empatia con la protagonista soltanto nel finale (che per altro mi ha fatto divorare le ultime pagine!). Però, non ho ritrovato le ambientazioni da sogno e le descrizioni accurate che scoprivo negli altri romanzi, anzi, la narrazione mi è sembrata un susseguirsi veloce di avvenimenti, per arrivare a un finale che si è concluso in poche pagine, quando invece avrei preferito gustarmelo meglio.
La mia non è una constatazione negativa, la storia alla fine mi è piaciuta molto, ma avrei preferito trovare alcune descrizioni in più e una caratterizzazione più approfondita dei personaggi.

Alla narrazione principale si alternano capitoli come “pagine di diario” scritte in prima persona da Diana, la madre di Belle, accusata di aver ucciso la figlia neonata. Lì traspare tutta la sofferenza di una madre portata sull’orlo della pazzia pur provando un amore incondizionato per le figlie. Alla fine, tutti i pezzi del puzzle troveranno il loro posto e il mistero verrà svelato.
Non nascondo di aver intuito fin dall’inizio i vari coinvolgimenti di alcuni personaggi nella vicenda e dove la storia sarebbe andata a parare, ma mi ha fatto comunque piacere arrivare fino alla fine e intrattenermi con queste pagine scorrevoli e con un ritmo piuttosto veloce. Una lettura leggera che tiene compagnia e distrae la mente, senza richiedere troppo tempo per giungere al termine.

Lo consiglio agli amanti del genere e a chi è alla ricerca di una lettura leggera, ma con un mistero da risolvere.

Elena

8 risposte a "“La sorella perduta” di Dinah Jefferies"

Add yours

    1. Volevo chiamare la libreria vicino a dove abito per sapere se aderisce alla promozione (regalano un taccuino “speciale” a chi fa il pre-ordine😂), altrimenti mi toccherà andare alla Giunti nel centro commerciale. Ma questo significherebbe dover affrontare traffico stradale e vedere troppa gente (sì, nonostante un anno e mezzo di restrizioni e divieti di assembramenti continuo a non sopportare la gente), ma buongiorno anche a te, oggi non sono per niente negativa!😂

      Piace a 1 persona

      1. ahahhaha

        Buongiorno, buongiorno! 😀

        A volte il mondo ha bisogno di un po’ di negatività per bilanciare tutto il buono che c’è in giro! 🤣😜

        Piace a 1 persona

Rispondi a elenaelaura Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: