Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Casa delle anime (Cà de Anime) – l’antica locanda infestata

Ciao a tutti! In occasione di Halloween, eccovi un articolo su una casa infestata sulle alture di Genova (Ca’ de Anime – Casa delle anime). E pensate un po’, da quando siamo nate, noi possiamo vederla dalla nostra finestra! Adesso ci abita un signore che non vuole essere “seccato” dalla gente, ma prima di lui, una famiglia che ci abitava, la cui figlia andava a scuola con nostro zio, si è trasferita per i fatti strani che accadevano durante la notte (bicchieri rotti, mobili della cucina ribaltati, avete presente?).

Ma perché questi spiriti “arrabbiati” infestano la casa?

Ci sono tante leggende che vengono tramandate sui fatti inquietanti che accadevano tra quelle mura. Noi vi riporteremo parte dell’articolo di un quotidiano online genovese (in basso citiamo le fonti e troverete anche un video della Rai).

Questo antico edificio sorge in via dei Giovi, sulle alture della delegazione, ed è da sempre teatro di episodi strani e sinistre apparizioni, tanto che è stato inserito in parecchie guide (anche straniere) dedicate al mondo del paranormale.

La leggenda narra che nel Medioevo, quando la via che collegava mare e monti era percorsa ogni giorno da mercanti, pellegrini e guerrieri, la Casa delle Anime fosse una delle poche locande sulla strada. I locandieri però erano dei briganti che di notte – tramite una serie di passaggi segreti – entravano nelle stanze degli ospiti più ricchi per ucciderli brutalmente e derubarli.

A seguito di alcune indagini, gli omicidi vennero alla luce e – nei terreni intorno alla casa – si scoprirono cadaveri orribilmente mutilati. I locandieri vennero dunque catturati e condannati a morte.

La casa, dopo questi fatti, acquisì una pessima fama e nessuno volle più andare ad abitare nella “locanda maledetta”: secondo la leggenda rimase disabitata per centinaia di anni, ma nel secondo dopoguerra una famiglia in disgrazia, che aveva perso tutto e non sapeva più dove andare, vi si stabilì.

Neanche a dirlo, iniziarono ad accadere le cose più strane: le porte sbattevano da sole, gli oggetti si spostavano senza che nessuno li toccasse, e di notte si sentivano grida e lamenti provenienti dalle vecchie stanze degli ospiti e dal giardino in cui erano state seppellite le vittime tanto tempo prima. Fino a quando una sera si presentò il fantasma di una giovane, alla ricerca dell’amante ucciso dai locandieri. Dopo aver capito che il suo amore non c’era più, la ragazza si dissolse lasciando dietro di sè profumo di rose, ma la famiglia che si era stabilita nella Casa delle Anime, terrorizzata, decise di traslocare definitivamente.

La casa visse di nuovo un periodo di abbandono, ma sembra che ultimamente sia stata restaurata. Non resta dunque che chiedersi se i nuovi proprietari saranno testimoni di altri fenomeni paranormali, e se lasceranno anche loro l’edificio, o se affronteranno le apparizioni.

Ecco il breve servizio della Rai sulla Ca’ delle Anime, per la trasmissione “Fatti strani di Gente comune”. Quando viene aperta una finestra, compare per pochi attimi una figura evanescente, dalle sembianze di una donna.

Video risalente agli anni ’80.

Fonti:

Genova Today

Appunti dal confine

33 risposte a "Casa delle anime (Cà de Anime) – l’antica locanda infestata"

Add yours

  1. Ciao Elena, ciao Laura!
    Interessante questo articolo; da ragazzo acquistavo una rivista che ne parlava (credo sia ancora in circolazione; il titolo era “Il giornale dei misteri”, ma non so se col tempo il nome sia stato cambiato, o modificato); poi ho perso questo interesse, eppure mi suscitano ancora curiosità.
    Buona giornata! 🙂

    Piace a 1 persona

  2. Inquietante ma assolutamente affascinante. Mi è capitato di vedere in tv programmi che trattavano misteri di vario tipo (“Mistero” che davano su Italia 1 era il mio preferito). Interessante il video (sembra davvero l’immagine di una donna quella che compare alla fine): mi piace pensare che lo spirito di questa ragazza ritorni in cerca dell’anima del suo amante e che, trovandolo, possa finalmente trovare la pace e riunirsi insieme a lui.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: