“L’ultimo erede” di Veronica Rinaldin

Ciao a tutti, sono Laura e oggi vi parlerò de “L’ultimo erede” di Veronica Rinaldin.

Ultimamente, siamo state contattate da diversi scrittori emergenti/esordienti che ci hanno sottoposto i loro romanzi. Di solito sono io che mi occupo di leggere e recensire; mi scuso con gli autori se si allungano un po’ i tempi, ma leggerò tutti… prometto!

“L’ultimo erede” narra la storia della professoressa Sofia Contin che si trova coinvolta in un’avventura intrigante: ritrovare Atlantide. Aiutata dal suo assistente Max, deve fare i conti con individui pericolosi, interessati alla sua stessa ricerca. Nel corso del romanzo, diversi salti temporali mostrano al lettore la reale dimensione di questo mistero che si perde nella notte dei tempi.

La scrittura è fluida, le pagine – virtuali – sono scorse veloci sotto i miei occhi e non mi sono mai annoiata. L’autrice ha saputo intrecciare bene il presente con il passato non creando confusione nella narrazione.
I personaggi mostrano il loro vero carattere nel corso del romanzo (questo mi è piaciuto molto: alla fine, ho dato un mio giudizio personale su di loro senza che l’autrice abbia dovuto “suggerirlo”).

Per quanto riguarda il mistero da risolvere, la ricerca di Atlantide è un argomento davvero affascinante; i protagonisti hanno trovato molti indizi che, dopo varie avventure, li hanno condotti alla verità.
Ovviamente, non è il genere di romanzo in cui il lettore può sperare di arrivare alla soluzione poiché non possiede le informazioni per farlo. L’unica nota che mi ha lasciata perplessa è in riferimento a un indizio, molto molto palese, che entrambi i protagonisti (persone di cultura, dell’ambiente universitario, da cui ci si aspetta una preparazione minima) non riescono a cogliere. Per il resto mi è piaciuto, la storia è stata molto reattiva, senza tempi morti: Sofia e Max non se ne stanno a rimuginare, agiscono e seguono le piste con entusiasmo.

Il finale lascia spazio al lettore per ipotizzare la conclusione della vicenda e i possibili sviluppi futuri. Può sembrare frettolosa, ma io non sono di questa opinione: imparando a conoscere i personaggi, non faccio fatica a immaginare quello che non è stato raccontato.

Consiglio questo romanzo a chi cerca una storia semplice e coinvolgente, con richiami al passato e alle credenze antiche.

Laura

8 risposte a "“L’ultimo erede” di Veronica Rinaldin"

Add yours

  1. Ciao Laura, 🙂. Questo libro ha una trama particolarmente interessante. Sai che anche una delle mie ultime letture è una storia in cui al suo interno i due protagonisti hanno a che fare con richiami al passato e credenze antiche (gira intorno alla civiltà etrusca).. Non so se l’hai mai letto: s’intitola “I guerrieri della storia” di Elisabetta Cametti. Un libro di genere thriller davvero molto bello. Ho pronta la recensione che tra poco pubblicherò. 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: