“Il segreto del mercante di zaffiri” di Dinah Jefferies

Ciao a tutti! Sono Elena ed eccomi a parlarvi di un altro romanzo di Dinah Jefferies. Il libro preso in questione è “Il segreto del mercante di zaffiri”.

Ho già recensito un paio di romanzi di questa autrice e continuo a consigliarla ai fan di Lucinda Riley, Corina Bomann e altre scrittrici della narrativa di questo genere. Ci tengo a dire che, si affidata alle recensioni su Amazon dei libri di Dinah Jefferies, me la sarei data a gambe. Mi sembra ci sia un accanimento incredibile verso di lei e non mi spiego la cattiveria di tante persone su opere che sicuramente sono state frutto di fatiche e ricerche. Ovviamente sono romanzi leggeri che non trattano tematiche particolarmente “difficili”, ma sono un buon espediente per rilassare il cervello e farlo viaggiare in mondi lontani ed esotici.

dav

Detto questo, se vorrete avventurarvi nella lettura de “Il segreto del mercante di zaffiri”, vi consiglio di leggere prima “Il profumo delle foglie di tè” perché qui ritroverete molti personaggi di quel romanzo che saranno amici della protagonista. Altrimenti potrete leggere direttamente questo, dato che sono entrambi autoconclusivi e non è necessario ai fini della comprensione della vicenda.

ꕥ⭒ღ❀☼∘ Trama ∘☼❀ღ⭒ꕥ

Ceylon, 1935. Louisa Reeve, figlia di un agiato mercante di gemme, ha tutto quello che una donna potrebbe desiderare. Suo marito Elliot, infatti, è uno spregiudicato quanto affascinante uomo d’affari e insieme formano una coppia perfetta.
Per rendere completa la loro felicità mancherebbe solo un bambino, ma Louisa non riesce a dare un erede al marito. Quel figlio che non arriva pian piano per lei diventa un’ossessione e inizia a intromettersi con la sua ingombrante assenza nel rapporto con Elliot, che comincia a trascorrere sempre più tempo nelle profumatissime piantagioni di cannella, con lo sguardo perso nell’immensità dell’Oceano Indiano, lontano dalla moglie. Quando la sera del loro anniversario giunge improvvisa la notizia della sua morte, Louisa precipita nell’angoscia. Ripercorrendo le orme del marito, si inoltra in quelle stesse piantagioni dove Elliot passava interminabili ore. Ed è qui che conosce Leo, lo scontroso proprietario dei terreni: un incontro che ha il sapore dell’attrazione. Ma ben presto il profumo della cannella lancia il suo incantesimo e Louisa scoprirà a sue spese che niente è come sembra: un segreto sconvolgente sta per essere rivelato.

ꕥ⭒ღ❀☼∘

In questo romanzo ho trovato le descrizioni appassionanti dei luoghi esotici che mi avevano rapita nelle precedenti opere dell’autrice. All’inizio non vedevo l’ora di scoprire cosa sarebbe successo e al tempo stesso centellinavo le pagine per paura di terminare la lettura troppo rapidamente. Poi, verso la fine, la storia si è un po’ appiattita nonostante continuassero i colpi di scena. Questo perché forse l’autrice è stata un po’ troppo prevedibile e si capiva già come sarebbero andate a finire le cose. Peccato. I personaggi sono stati ben caratterizzati, anche se molti erano insopportabili. Elliot si capiva fin da subito che fosse un farabutto e morendo ha lasciato la moglie a dover risolvere tutti i suoi guai (belli grossi). Irene, madre di Elliot e suocera di Louisa, è stata una donna insopportabile e impicciona in maniera esponenziale. Louisa, da canto suo, non era una protagonista antipatica, ma mi è sembrato surreale tutto ciò che ha “sopportato” e al quale è andata volontariamente incontro dopo la morte di quel poco di buono di suo marito. Non credo che nella vita reale una donna riuscirebbe a mantenere la calma in certe situazioni, per intenderci, io sarei venuta alle mani con buona parte della gente intorno a me. Ma, d’altronde, il libro sarebbe finito a metà con una serie di omicidi e con me dietro alle sbarre… non una bella storia!

Nonostante questo, vi consiglio questo romanzo e vi invito a conoscere Dinah Jefferies (sempre se siete amanti degli intrighi e del genere rosa), non ve ne pentirete!

Elena

15 risposte a "“Il segreto del mercante di zaffiri” di Dinah Jefferies"

Add yours

  1. “Non credo che nella vita reale una donna riuscirebbe a mantenere la calma in certe situazioni, per intenderci, io sarei venuta alle mani con buona parte della gente intorno a me. Ma, d’altronde, il libro sarebbe finito a metà con una serie di omicidi e con me dietro alle sbarre… non una bella storia!”

    Sono caduto dalla sedia! 🤣🤣🤣

    Piace a 1 persona

    1. Sì, ma guarda… Il marito di questa muore, le lascia dei casini e si scopre fosse un pezzo di m****. La madre di lui lo adora e lo difende per qualunque cosa sminuendo lei, e lei… se ne sta praticamente sempre! No, dai, non si può sentire😂😂😂

      Piace a 1 persona

  2. Lo avevo già messo in lista qualche giorno fa in seguito alle altre due recensioni dell’autrice. Appena avrò tempo e modo lo leggerò. Il fatto è che sono giorni che prego mio padre di ordinare una serie di libri su amazon, ma lui si ostina a dimenticarsene😅
    Buona giornata a te Elena e anche a Laura😚

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: