Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

“Fidanzati dell’inverno” di Christelle Dabos

Ciao a tutti! Eccomi qui, felice di recensirvi il primo volume della saga fantastica de L’Attraversaspecchi: Fidanzati dell’inverno. I tre libri usciti in Italia mi sono stati regalati a Natale, ne avevo parlato nell’articolo dedicato ai libri sotto l’albero. Leggi qui

Il vecchio mondo non esiste più e l’universo adesso è composto da ventuno arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che una volta fu la Terra. Le arche sono territori separati  e lontani tra loro, sospesi nel firmamento. La protagonista della nostra storia è Ofelia, una ragazza timida, goffa e un po’ miope che vive sull’arca “Anima”. Gli abitanti delle arche hanno dei poteri: Ofelia può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti (è una lettrice, può vedere anche tutti quelli che hanno toccato l’oggetto in questione prima di lei). La sua vita si svolge prevalentemente nel museo dove lavora, fino a quando le Decane della città la obbligano ad un matrimonio combinato con il giovane Thorn dell’arca “Polo”. Il ragazzo è schivo, rude ed enigmatico; l’arca Polo è fredda e inospitale, popolata da bestie giganti e da famiglie violente sempre in lotta fra loro. Cosa si nasconde dietro a questo matrimonio? Cosa vorranno ottenere gli abitanti di polo da Ofelia?

dav

Allora, parto subito col dire che questo libro mi è piaciuto molto anche se, essendo il primo di una saga, è servito più che altro ad “imbastire” i personaggi e il particolare mondo in cui vivono. Adesso sono rimasta con la curiosità di leggere come andrà avanti la storia, quindi non vedo l’ora di cominciare il secondo volume.

La copertina: i libri di questa saga hanno delle copertine che a mio parere sono stupende, semplici ma allo stesso tempo bellissime.
I tre volumi hanno dimensioni notevoli, quasi difficili da tenere in mano (“Fidanzati dell’inverno” si compone di oltre cinquecento pagine, ad esempio), ma il carattere di scrittura è grande e non si hanno difficoltà di lettura dal punto di vista dell’impaginazione.

La trama è molto ricca e fantasiosa: abbiamo un sacco di personaggi bizzarri che possono risultare simpatici o meno.
Berenilde, la zia di Thorn, sembrerebbe insopportabile, ma voglio darle un’altra possibilità: secondo me si rifarà in futuro.
Ofelia, la protagonista, è timida e molto goffa. Rovescia sempre caffè, tè e fa cadere qualsiasi cosa abbia tra le mani. All’inizio sembra si abbandoni a tutto ciò che le capita, ma verso la metà del libro incomincia a tirare fuori il carattere.
Thorn è burbero ed enigmatico, ma parrebbe anche nascondere qualche sentimento, anche se probabilmente ci vorrà un bel po’ prima che lasci trasparire qualcosa di più.
I personaggi che li circondano sono altrettanto “strani” e il mondo che Christelle Dabos ha creato è molto, molto fantasioso. Sembra proprio quel qualcosa di nuovo che andavo cercando, una cosa fresca e diversa da ciò che ultimamente popola gli scaffali delle librerie. In qualche modo mi ha fatto tornare con la mente a quando cominciai ormai tantissimi anni fa Harry Potter, prima che uscissero i film al cinema e prima che diventasse super famoso. Sembrava una cosa “stranissima” che da un lato mi incuriosiva e dall’altro mi attraeva in quel mondo tutto nuovo. Anche qui, di certo, la fantasia non manca! A volte rileggevo la stessa pagina una seconda volta per figurare meglio le “immagini” nella mia testa. Adesso che ho intrapreso questo viaggio assieme ad Ofelia, non voglio abbandonarla fino alla fine! Ho grandi aspettative che spero non verranno deluse e se così sarà, spero di non aver illuso anche voi lettori con questa mia recensione… Perdonatemi in anticipo!

Un’altra cosa che spero (sempre con molto anticipo) è che se un giorno dovessero decidere di trarre dei film da questa saga, non rovinino tutto come succede spesso nella trasposizione libro – film.

Non mi resta che augurarvi una buona lettura, nel caso in cui lo stiate leggendo o stiate incominciando. Se lo avete già letto fatemi sapere qualcosa nei commenti!

A presto!

Elena

Leggi la recensione del libro 2 qui 👇

“Gli scomparsi di Chiardiluna” di Christelle Dabos

Leggi la recensione del libro 3  qui 👇

“La memoria di Babel” di Christelle Dabos

10 risposte a "“Fidanzati dell’inverno” di Christelle Dabos"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: