Halloween – curiosità

Eccoci giunti, come ogni anno, al fatidico periodo di Halloween. Questa ricorrenza di origine celtica si è diffusa anche da noi, in quanto gli Stati Uniti l’hanno trasformata in una festa molto commerciale e basata sul consumismo. Caramelle, cioccolata, costumi e chi più ne ha più ne metta; ogni anno la scelta è sempre più ampia e variegata.

La parola Halloween, deriva dallo scozzese All Hallows’ Eve che tradotto significa “Notte di tutti gli spiriti sacri” e quindi la vigilia di Ognissanti, la notte del 31 ottobre.

Foto di Pexels

Ad Halloween è usanza che i bambini vadano in giro mascherati da fantasmi o mostri di ogni genere con il loro cestino di casa in casa, chiedendo dei dolcetti. La domanda tipica è: Dolcetto o scherzetto? – Trick or Treat? che risulta una sorta di minaccia per i padroni di casa riguardo qualche “danno” nella loro proprietà. L’usanza di mascherarsi risale al Medioevo, quando la povera gente andava in giro di porta in porta a chiedere l’elemosina offrendo preghiere per i cari defunti in cambio di cibo.

Nei paesi anglofoni, la zucca di Halloween viene chiamata Jack-o’-lantern. Il simbolo è una zucca arancione svuotata con intagliati occhi, naso e bocca dal ghigno malefico. Dentro si può mettere una candela per creare, appunto, una lanterna.

Ci sono tante versioni della leggenda di Jack-o’-lantern. Qui di seguito vi riporto quella che scrive Wikipedia:

Jack, un fabbro astuto, avaro e ubriacone, una sera al pub incontrò il diavolo. A causa del suo stato d’ebbrezza, la sua anima era quasi nelle mani del demonio, ma astutamente Jack chiese al demonio di trasformarsi in una moneta, promettendogli la sua anima in cambio di un’ultima bevuta. Jack mise poi rapidamente il diavolo nel suo borsello, accanto ad una croce d’argento, cosicché il demonio non potesse

pumpkin-988231

ritrasformarsi. Per farsi liberare il diavolo gli promise che non si sarebbe preso la sua anima nei successivi dieci anni e Jack lo lasciò andare.

Dieci anni più tardi, il diavolo si presentò nuovamente e questa volta Jack gli chiese di raccogliere una mela da un albero prima di prendersi la sua anima. Al fine di impedire che il diavolo discendesse dal ramo, il furbo Jack incise una croce sul tronco. Soltanto dopo un lungo battibecco i due giunsero ad un compromesso: in cambio della libertà, il diavolo avrebbe dovuto risparmiare la dannazione eterna a Jack.

Durante la propria vita Jack commise però così tanti peccati che, quando morì, fu rifiutato dal Paradiso e presentatosi all’Inferno, venne scacciato dal diavolo che gli ricordò il patto, ben felice di lasciarlo errare come un’anima tormentata. All’osservazione che fosse freddo e buio, il diavolo gli tirò un tizzone ardente, che Jack posizionò all’interno di una rapa intagliata che aveva con sé. Cominciò, così, da quel momento a vagare senza tregua alla ricerca di un luogo in cui riposarsi.

Da allora, nella notte di Halloween, aguzzando bene la vista, potreste vedere una fiammella vagare nell’oscurità alla ricerca della strada di casa: la fiammella di Jack.

Se vi dovesse capitare di preparare una zucca di questo tipo in occasione di Halloween, non sprecate la polpa! Sarebbe un peccato! Si possono cucinare moltissimi piatti deliziosi, risotti, torte, vellutate… Se posso darvi un consiglio, provate la tipica “Farinata di zucca genovese”. Trovate la ricetta completa qui sul blog, ma per facilitarvi le cose posterò il link dell’articolo qui sotto:

Farinata di zucca genovese

Da un’indagine condotta dalla Confesercenti in Italia si è stimato che la notte delle streghe 2018 abbia portato nelle casse dei negozianti oltre 250 milioni di euro ed una spesa media stimata procapite di 26 euro.

Foto di Alexas_Fotos

Molti sono contrari a questa festa pagana in quanto ritenuta macabra e satanista. Io non ci vedo nulla di male a travestirsi da streghe, da Jason o da fantasma. Ovvio, non vado nel bosco ad invocare il diavolo o in case abbandonate a chiamare gli spiriti… Mi sembra comunque un modo carino di divertirsi con un po’ di brivido!

Se nella notte di Halloween non avete intenzione di andare da nessuna parte, ecco un elenco di film tra i quali potrete scegliere per passare una serata sul divano da soli, con la famiglia, con il partner o semplicemente con il vostro animale domestico:

La saga di Halloween:

  • Halloween – La notte delle streghe (1978)
  • Halloween II – Il signore della morte (1981)
  • Halloween III – Il signore della notte (1982)
  • Halloween 4 – Il ritorno di Michael Myers (1988)
  • Halloween 5 – La vendetta di Michael Myers (1989)
  • Halloween 6 – La maledizione di Michael Myers (1995)
  • Halloween – 20 anni dopo (1998)
  • Halloween – La resurrezione (2002)
  • Halloween – The Beginning (2007)
  • Halloween II (2009)
  • Halloween (2018)

Altri film ambientati ad Halloween:

  • Hell fest
  • La vendetta di Halloween / Trick ‘r Treat
  • La casa dei 1000 corpi
  • Tales of Halloween
  • Halloween Night
  • Halloween Killer
  • 31
  • Boo – Morire di paura
  • The Hollow – La notte di Ognissanti

Se invece vi troverete dalle nostre parti in Liguria potrete visitare Triora, il paese delle streghe!   Clicca qui per saperne di più

Beh, non mi resta che augurarvi buona festa, in qualsiasi modo voi decidiate di passarla!

Elena

Immagine di Pexels da Pixabay

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: