Farinata di zucca genovese

Ciao a tutti! Visto il periodo autunnale, oggi volevo svelarvi un segreto in campo culinario che fa parte della tradizione genovese… in particolare della zona di Genova-Pegli. Perchè dovete sapere che a Genova ti sposti anche solo di pochi km e sei fregato! Cambiano le parole del dialetto, i modi di cucinare, ecc… ognuno ha le sue ricette segrete e io vi svelerò questa: la farinata di zucca, come la fa mia madre e prima di lei mia nonna e tutte le generazioni addietro. Dunque… voi mi direte… farinata di zucca? Ma non è la torta di zucca? Ebbene no! E già per questo mia madre inarcherebbe il sopracciglio contrariata. La torta di zucca è tutt’altra storia e credo anche che la zucca vada bollita, cosa che nella farinata assolutamente non si fa. Mia madre si altera, quando sente parlare di zucca bollita per preparare questa ricetta… 😛

Allora, innanzitutto vi servono delle zucche con la polpa arancione. Se hanno la polpa gialla o comunque non sono arancioni, non va bene. Anche qui mia madre è molto puntigliosa e critica, ma d’altronde se una cosa vuoi farla riuscire bene, devi essere preciso. Quest’anno abbiamo avuto un bel raccolto, vi faccio vedere le nostre riserve invernali:

copy

Bene, le zucche giuste sono queste. Quelle verdi devono ancora maturare, per essere al punto giusto dovranno diventare come quella in basso a sinistra. Quando saranno pronte, occorrerà togliere la buccia e fare dei pezzetti in quantità tale da riempire un po’ di sacchetti da congelatore e surgelare, altrimenti non dureranno in eterno. Questo vi sarà utile anche per preparare degli ottimi risotti… 😛

Comunque… torniamo alla nostra ricetta. Non è stato facile farmi dare le quantità precise da mia madre; lei va molto “a occhio”. Procuratevi un tegame di medie dimensioni (tipo da pizza) e tenete conto che facendola a pezzetti, potranno mangiarci 6 persone.

Ingredienti:

(Polpa di zucca)

6hg di zucca pulita

1 cucchiaio di polenta cruda (quella gialla)

1 cucchiaio di semolino

1 cucchiaio di zucchero

1 hg formaggio grana

sale q.b. (assaggiando, non deve essere nè troppo dolce nè troppo salato)

1 tazzina da caffè di latte

(Sfoglia)

2 e 1/2 hg di farina

acqua e sale q.b

Preparazione:

Grattuggiare (come il formaggio) o tritare la zucca rigorosamente a crudo; non va bene nel frullatore perchè il calore le farebbe assumere un gusto cattivissimo a fine del lavoro.

Unire la polenta, il semolino, lo zucchero, il formaggio, il sale ed il latte mescolando bene.

Ungere d’olio il tegame e stendere la sfoglia, facendo in modo che fuoriesca molto bordo. Riempire la sfoglia con il preparato di zucca e stenderlo aiutandosi con una forchetta. Richiudere i bordi della sfoglia sopra, lasciando scoperta solo la parte centrale. Buttare una manciata di formaggio grattuggiato sulla parte arancione scoperta e fare un giro d’olio.

Infornare fino a quando il formaggio grattuggiato sopra, non assumerà una colorazione marroncina e la sfoglia non sarà ben cotta (circa 35 – 40 minuti) a 230 °C.

Gustare sia calda che fredda. Buon appetito!

copy 2

Una risposta a "Farinata di zucca genovese"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: